Il camino a bioetanolo che scalda canna fumaria scalda

Il camino a bioetanolo che scalda canna fumaria scalda

Hai sempre desiderato un caminetto ma l’idea di avere fumo per casa, con seguente cattivo odore ti ha sempre fatto cambiare idea? O magari ti stai chiedendo se optare per i camini a bioetanolo quanto riscaldano sia sbagliato perché potrebbe non scaldare come un camino tradizionale.

Sappi che esistono prodotti senza canna fumaria, sono proprio i camini a bioetanolo e scaldano le stanze senza problemi. Non avendo, infatti, la canna fumaria che collega l’interno della casa con l’esterno, non si produce dispersione del calore, che resta avvolgente nella tua abitazione. Inoltre, un camino a bioetalono scalda senza emanare fumo, generare cenere, formare scintille e non lascia odori sgradevoli odori nel luogo in cui viene collocato. Potrai avere così ambienti caldi e profumati.

Un modello di biocaminetto di alta qualità si chiama Fuecopared, può essere sistemato elegantemente sulla parete mediante guide metalliche, come fosse un quadro, ha infatti una profondità di soli 12 cm, per la dimensione totale completa di cornice di 84x84cm, senza telaio di 61x61cm. Si caratterizza per un design moderno e versatile di che gli permette di integrarsi perfettamente e facilmente in qualsiasi contesto della tua casa, ed è completo di tutti gli accessori: parafiamma, presine, accendino e anche una mensola porta oggetti.

Crea un’atmosfera calda e accogliente con un look assolutamente di tendenza, che consente di enfatizzare l’arredamento sia del soggiorno che della camera. I tuoi amici non potranno che invidiarti!

Il Biocamino Fuecopared è realizzato in argilla refrattaria con un fondo in terracotta, che ha il vantaggio di ottimizzare al meglio le performance termiche, in quanto la fiamma lambisce lo schienale che, caricandosi termicamente, restituisce tutto il calore prodotto nell’ambiente ove è collocato.

Un caminetto a bioetanolo ha dei costi d’installazione molto vantaggiosi e avendo meno bisogno di ventilazione può anche essere installato in piccoli spazi, facendo attenzione che non vi siano fonti infiammabili nei paraggi. Montarlo e sistemarlo in casa è davvero molto semplice e, rispetto a un camino classico non dovrai sottoporti allo stress dei lavori in muratura, né di dover intervenire sugli impianti esistenti, con i costi elevati che ne deriverebbero. Non hanno bisogno di essere collegati all’impianto elettrico o all’impianto del gas. Oltre a essere una fonte d’energia green il bioetanolo ha un prezzo al litro minore rispetto agli altri carburanti.

Fuecopared è un biocaminetto artigianale di altissima qualità e di fascia alta, brevettato e realizzato dalla ditta A.MA. di Firenze.

Camini bioetanolo quanto scaldano

Un camino a bioetanolo scalda benissimo, anche se non sono mai destinati ad essere utilizzati come fonte principale di riscaldamento, ma come una piacevole fonte di calore supplementare, dotato di una vera fiamma riscaldante. Un focolare in camera da letto o nel soggiorno ti darà quel calore supplementare di cui avete bisogno per mantenere la vostra casa accogliente e confortevole senza aumentare la bolletta del riscaldamento. Puoi scegliere di installarlo in cucina e farlo diventare il centro della vita familiare.

A titolo indicativo, si può supporre che il tipico biocamino riscalda emettendo circa 3,5kwh di calore da 1 litro di prodotto, che è approssimativamente equivalente a una stufa elettrica su un’impostazione media- alta e, in un camino Fuecopared, dura circa 3 ore.

Quanto spazio scalda un caminetto a bioetanolo

È importante ricordare che i caminetti bioetanolo scaldano ma devono essere installati come sistemi di riscaldamento supplementare. Questo vale per tutti i caminetti in quanto nessuno è fatto per riscaldare un’intera casa, ma piuttosto aumentare la temperatura della stanza in cui lo avrai installato. In media può emanare il suo calore su una superficie di 25-30mq. 

A seconda del modello cambia anche la capacità del serbatoio di contenere il liquido, da cui deriva la durata della combustione. 

Poiché i caminetti a bioetanolo non richiedono alcuna installazione speciale, possono essere spostati in qualsiasi ambiente della casa per aggiungere un caldo comfort extra. 

Molta gente utilizza persino piccoli camini al bioetanolo da tavolo in giardino, poggiati sul patio, aggiungere un po’ di calore durante i pomeriggi dei mesi più freddi, ma le aree restano comunque ristrette.

Ci sono molti fattori che devono essere esaminati prima che uno possa determinare quanto calore possa fornire il camino a bioetanolo. Ogni casa ha le sue caratteristiche da considerare quando se ne acquista uno. Esistono camini a bioetanolo più o meno potenti, modelli grandi e più piccoli, pensati principalmente per decorazione, mentre molti vengono progettati per integrare il sistema di riscaldamento tradizionale. Se decidi di comprare un camino elettrico, allora potrai godere di quel camino tutto l’anno. A volte le notti possono essere fredde con l’avvicinarsi dell’autunno, la vostra stanza resterà piacevolmente calda.

Quanto costa il bioetanolo

L’utilizzo di materie prime rinnovabili permette di ridurre il consumo di prodotti petrolchimici e di orientarti verso soluzioni green. Il costo del bioetanolo è inferiore al petrolio perché deriva da materie naturali che, quando bruciano emettono poca anidrite carbonica, è a basso impatto ambientale con poche emissioni di gas serra. Per la sua produzione si utilizzano resti agricoli di mais, soia, paglia di grano, paglia di scarto, trucioli di legno, topinambur. Sono in corso ricerche per produrre carburante etanolo dai rifiuti urbani. Rispetto ai costi di gestione dei camini a gas o a legna, il bioetanolo ha un costo al litro molto vantaggioso se, inoltre, ci aggiungiamo le spese di manutenzione praticamente nulle, conviene decisamente.

In Italia, prezzo del bioetanolo al litro varia mediamente dai 2,50 ai 4,80 euro, a seconda della quantità e del prezzo del trasporto, che dipende dalla zona cui deve essere spedito. Il costo del bioetanolo al litro può variare anche dalla qualità e superare i 4,80 euro. Più il liquido a bioetanolo è pulito più sarà efficiente, più produrrà calore che duri a lungo. Il costo del bioetanolo per il consumo orario dipende dal modello di caminetto installato e dalla potenza della fiamma, che ricordiamo in alcune tipologie essere regolabile, e dalla capacità del bruciatore. In generale 2 litri di combustibile a bioetanolo dura da 4 ore con la regolazione massima, fino a 8 ore con la regolazione minima.

Uno dei grandi vantaggi dei camini a bioetanolo, è che sono in grado di generare calore molto velocemente e il rendimento del combustibile è al 100%.