Prezzi caldaie meno inquinanti

Prezzi caldaie meno inquinanti

La caldaia è una componente imprescindibile nelle abitazioni di oggi. Tanto è vero che fiscalmente il governo italiano lo considera come un “bene significativo”.

Tralasciando l’aspetto fiscale, però, facciamo un elenco di tutte le caldaie esistenti al momento per tipo di alimentazione:

  • caldaie a metano o a gpl,
  • caldaie a pellet o a legna,
  • caldaie a condensazione e tradizionali,
  • da interno e da esterno.

Facciamo una panoramica generale dei modelli e di quanto costano queste caldaie per capire che spesa bisogna affrontare quando si effettua un cambio caldaia.

La stragrande maggioranza delle abitazioni in Italia è ancora alimentato da impianti che utilizzano fonti fossili per il riscaldamento.

Solo una piccola percentuale si è spostata sulle energie rinnovabili (anche se questo trend sta gradualmente cambiando).

Tra le fonti rinnovabili più comuni abbiamo i pannelli fotovoltaici e l’energia geotermica.

Costo di una caldaia suddiviso per modelli

Come abbiamo detto le caldaie sono di diversi tipi e in base a questa differenza cambiano i costi di questi strumenti.

Le caldaie più diffuse sono senza dubbio quelle a metano o GPL, mentre al secondo posto di questa classifica ci sono le caldaie a pellet.

Caldaie a Condensazione

Le caldaie a condensazione sono quelle che per legge ora devono essere installate al posto delle vecchie caldaie a camera stagna o camera aperta.

Questa nuova tipologia di caldaia con una tecnologia che frutta la condensa che auto-produce la caldaia per abbassare i consumi e le emissioni, sono alimentate sia a metano che a GPL e hanno un range di costo che oscilla tra i 650€ e 2500€.

La forbice di prezzo è così ampia perché si deve considerare la potenza, la classe energetica, e tutta una serie di optional o caratteristiche che l’impianto può avere come ad esempio un modulo Wi-Fi.

Caldaie a Pellet

Le caldaie a pellet, sono impianti dalle dimensioni più ingombranti e hanno un costo anche più elevato.

Infatti i prezzi variano tra i 3000 e 5000 euro in base alla potenza. Basti pensare che la potenza minima si aggira intorno ai 15-20 kW, mentre quelle di potenza maggiore possono anche superare i 40 kW.

Questi costi più elevati sono tuttavia ammortizzabili in breve tempo grazie all’ilimentazione a pellet che è un combustibile molto economico e che garantisce consumi molto inferiori rispetto al metano o al GPL.

Costi di installazione

Per installare una caldaia a condensazione, ma in generale per vale per tutte le caldaie, è necessario rivolgersi ad un professionista abilitato.

Il costo di un professionista per l’installazione varia dai 300€ fino ad un massimo di 800€ in caso di modifiche aggiuntive da apportare all’impianto, perché tutto sia a norma.

In molti casi ad esempio, se si deve sostituire una caldaia a camera stagna o a camera aperta è fondamentale cambiare anche il tubo di scarico.

I costi di installazione per una caldaia a pellet anche sono più costosi poiché l’installazione è più complessa ed ha quindi un costo maggiore che può variare tra i 1000€ e i 2500 €.

Obblighi di legge sulle caldaie

La manutenzione ordinaria delle caldaie come definito dal DPR 74 del 2013, deve essere effettuata come riporta il libretto di impianto (i produttori attestano quasi tutti la manutenzione su base annuale) ed è obbligatoria per tutte le caldaie con potenza superiore ai 10 kW.

Vantaggi e Convenienza dei vari modelli

Le caldaie a condensazione presentano una tecnologia nuova ed innovativa rispetto a quelle tradizionali.

Vantaggi delle caldaie a condensazione:

  • Risparmio economico in bolletta circa del 30%
  • Minori emissioni inquinanti
  • Detrazioni fiscali anche con ecobonus fino al 65%

Le stufe a pellet riscaldano solo l’aria, mentre le caldaie a pellet riescono a produrre anche acqua calda sanitaria.

Le caldaie a pellet essendo di grandi dimensioni non possono essere installate internamente.

Vantaggi delle caldaie a pellet:

  • Risparmio economico maggiore perché il pellet costa meno del metano e del GPL
  • Il pellet ha bassissime emissioni di zolfo e altri inquinanti atmosferici
  • Indipendenza energetica da fonti non rinnovabili

Questo è il quadro generale ad oggi per effettuare un cambio caldaia tenendo a mente i prezzi di mercato odierni, grazie alle preziose informazioni forniteci da Assistenza Caldaie Roma raggiungibile al sito assistenzacaldaiearoma.info.