04/10/2022

Trento e Trentino

Se abbiamo fatto Trento, facciamo Trentino

Sandali gioiello in spiaggia? Perché no!

Sandali gioiello in spiaggia? Perché no!

Le temperature si sono alzate, il Sole splende caldo nel cielo: è arrivata finalmente l’estate. Stagione del relax, del calore e soprattutto delle ferie.

In attesa delle agognate settimane d’agosto molte di noi stanno già fremendo, andando in palestra, scegliendo il costume e preparando gli outfit per quella che si preannuncia essere un’estate da ricordare. Dopo due anni di pandemia, possiamo dire di meritarcela tutta. Oggi infatti siamo qui per parlarvi di uno dei temi più spinosi che emergono quando si citano mare e spiaggia: che scarpe mettiamo?

Se ormai la città è il nostro palcoscenico e l’ufficio la nostra passerella, la spiaggia mette in crisi anche le più esperte di tacchi, stivali e sandali. In questo articolo diamo dunque un po’ di consigli su cosa non mettere (in primis) e su cosa mettere (in secundis) quando ci troveremo sul lettino con 35 gradi all’ombra. Volete uno spoiler? Beh, diciamo che parleremo molto di sandali… e di sandali gioiello.

Sandali gioiello in spiaggia: comfort e stile

I sandali gioiello sono il nostro consiglio per affrontare l’estate al mare, ma facciamo un passo indietro. La prima cosa che vogliamo fare è tracciare dei confini, dichiarando fin da subito quali secondo noi sono le scarpe che in spiaggia non si dovrebbero mai vedere.

Iniziamo con quelle più ovvie che è sempre però meglio ricordare: niente tacco sulla sabbia. Scarpe con tacco alto, sandali con tacco di altezza media, tutti i tacchi sono banditi in questa situazione. Il motivo è semplice: impediscono il movimento e possono sembrare fuoriluogo.

Assieme al tacco non vorremmo vedere né scarpe con plateauzeppe alte e grandi. In spiaggia e d’estate in generale vietiamo anche le scarpe chiuse: sneakers, scarpe da ginnastica, stivali e stivaletti li lasciamo in scarpiera in attesa della stagione fredda. D’altronde, abbiamo già a disposizione 9 mesi per indossarle! L’ultimo consiglio su cosa non indossare in spiaggia riguarda il colore: cerchiamo di stare lontane dalle scarpe nere e in generale scure. Oltre che essere modelli poco estivi, assorbono più calore e riscaldano maggiormente il piede.

Ma quindi: cosa si può indossare in spiaggia?

La risposta è semplice. Sandali bassi e ciabatte, queste sono le basi di partenza. Se però in alcune situazioni ci possiamo accontentare di un paio di sandali estivi senza tacco né troppi fronzoli, ci sono momenti in cui vorremmo essere un po’ più glamour ed eleganti. Ecco che ci vengono in aiuto i sandali gioiello: unici nel loro genere, coniugano comfort e stile e ci danno quel tocco in più che stiamo cercando.

Sandali gioiello: una scarpa versatile

Lo sapevate che i sandali sono la calzatura più indossata d’estate? E diciamocelo, i sandali gioiello sono decisamente il modello più interessante. Il bello di affidarsi a questo tipo di scarpa è che si tratta di un prodotto estremamente versatile. Di sandali gioiello ne esistono infatti di tutti i tipi: alti, bassi, scuri, chiari, capresi, alla schiava e chi più ne ha più ne metta.

Possono essere abbinati con tutto ma il nostro consiglio è scegliere un abito monocolore: in questo modo i sandali gioiello verranno valorizzati e saranno un vero e proprio punto luce del vostro look. Quando dovete scegliere dei sandali gioiello per la spiaggia, optate per i modelli più chiari, senza tacco o al limite con un piccolo tacco basso. Selezionate con cura le pietre preziose e la loro composizione: un gioiello dice molto del suo proprietario!

Una volta scelta la vostra scarpa dell’estate ecco che viene il bello: oltre ad accompagnarvi durante tutte le vacanze, i sandali gioiello sapranno sostenervi anche al vostro ritorno, per qualche passeggiata in città, fino all’arrivo dell’inverno.

Leggi anche l’articolo: