Quali quartieri è meglio evitare a londra

Quali quartieri è meglio evitare a londra?

La capitale del Regno Unito ha il merito di essere la città più caratteristica e rappresentativa del vecchio continente per importanza, ricchezza e fascino.

Un mix di culture e tradizioni che si intrecciano e una storia antichissima e florida rendono Londra una tra le città più belle e affascinanti d’Europa e del mondo.
Una megalopoli gigantesca che conta quasi 9 milioni di abitanti e che ogni anno attira turisti provenienti da qualsiasi parte del mondo.

Quando si viaggia però è importante conoscere non solo i lati positivi ma anche i rischi che ognuno può correre recandosi in una certa destinazione

Seppure Londra appare come una città tutto sommato sicura, come qualsiasi altra metropoli anche la capitale inglese presenta quartieri popolati da persone poco raccomandabili. Alla bellezza architettonica della Cattedrale di San Paolo e dell’Abbazia di Westminster, al fascino di Buckingham Palace e alla movida tra Trafalgar Square, Piccadilly Circus e Leicester Square bisogna contrapporre quartieri poco sicuri, in cui è meglio non recarsi se non strettamente necessario.

Prima però di vedere i quartieri che è meglio evitare a Londra è bene specificare che anche il centro della capitale inglese può presentare dei pericoli.

Basta pensare allo stesso Westminster, sede del Parlamento, del Governo, della Corte di Giustizia e di importantissime attrazioni turistiche, oggi potenziale oggetto di attentati turistici, cosi come il Vaticano a Roma.

Insomma, nessuna zona o quartiere può ritenersi totalmente sicuro e al riparo da pericoli anche se ovviamente esistono dei rioni, soprattutto in periferia, in cui il tasso di criminalità è particolarmente alto per cui il rischio di subire aggressioni o furti è inevitabilmente più elevato.
Vediamo adesso insieme quali quartieri è meglio evitare a Londra.

Londra: i cinque quartieri da evitare nella capitale inglese

Iniziamo questo breve vademecum dei sobborghi da evitare con Tottenham Hale, un quartiere situato nell’area nord, circa dieci chilometri a nord-est di Charing Cross.

Una zona particolarmente popolosa con un tasso di furti di molto superiore alla media. Se si vive vicino alla stazione della metro ci si può spostare agevolmente senza avere particolari problemi altrimenti, soprattutto di notte, si può essere soggetti ad aggressioni e scippi.

Hackney Wick, il borgo nella parte nord-est della città, è conosciuto per essere uno dei quartieri più malfamati e pericolosi di Londra con case popolari, alcune delle quali, negli ultimi decenni, sono arrivati ad una condizione di quasi sfacelo.

Oggi il quartiere sembra aver ripreso vita grazie ai molti artisti costretti ad emigrare da altre zone della città a causa degli affitti proibitivi.

Soho, il quartiere adiacente a Piccadilly Circus e King’s Cross Road, sembra essere la dimora di tanti spacciatori, prostitute e delinquenti.

In questo sobborgo è possibile trovare numerosi sexy shop, cinema a luci rosse e la prostituzione è ancora molto diffusa. Se di giorno il quartiere è, tutto sommato, vivibile, di notte è il posto meno opportuno per passeggiare tranquillamente e trascorrere serenamente qualche ora di relax.

Harlesden, il rione popolare e ad alto tasso di criminalità sito a nord-ovest di Londra. L’intera zona è multiculturale, oggi è prevalentemente abitata da cittadini afro-caraibici. Intorno agli anni 2000 era il quartiere londinese con il maggior numero di rapine ma oggi questo tasso è sceso considerevolmente. Harlesden paga un po’ lo scotto della cattiva fama che si è fatto negli anni anche se ancora oggi rientra tra i quartieri meno sicuri e più ingestibili di Londra.

Chiudiamo questa breve lista con quello che molti definiscono il Bronx di LondraBrixton.
Frequentato dalle baby gang e con la presenza di un alto tasso di ubriachi in giro per le sue strade, Brixton è uno dei quartieri più mal visti anche dalla polizia.

Diciamo che è una di quelle zone che è meglio evitare sin dal tardo pomeriggio.

Cose da non fare a Londra e a chi rivolgersi in caso di furto, scippo o aggressione

Esistono dei piccoli accorgimenti da seguire se ci si trova in giro per Londra, soprattutto in quartieri poco raccomandabili, come:

  • evitare di mostrare tutto il contante che si ha, piuttosto è consigliabile dividere il denaro in diversi tagli tenendolo separato
  • non appendere la borsa alla sedia se ci si trova al bar ed evitare di appoggiare telefonino e portafogli sui tavolini o banconi di locali pubblici
  • tenere la borsa o lo zaino sempre davanti e mai dietro o di lato, se ci si sposta con mezzi pubblici o in metropolitana.

Inoltre, è consigliabile tenere in tasca o in hotel sempre una copia della propria carta d’identità.
In caso di scippo, rapina o aggressione si può chiedere aiuto alla polizia londinese, riconoscibile dalla scritta police e dalle auto blu oppure chiamando il numero di emergenza 112.

In ogni caso ci si può rivolgere al consolato o all’ambasciata italiana a Londra.