Riscaldare casa senza termosifoni con sistemi alternativi

Riscaldare casa senza termosifoni con sistemi alternativi

Stiamo vivendo un periodo storico di crisi energetica e di transizione verso fonti rinnovabili più rispettose dell’ambiente. Assistiamo a un aumento esponenziale dei costi per l’energia e saper di poter contare su sistemi di riscaldamento alternativi può essere davvero un valido aiuto, sia per risparmiare soldi, sia per non influire in modo negativo sull’ecosistema

Riscaldare casa senza gas

Non devi vivere al Polo Nord o al Polo Sud per apprezzare un bel tepore in inverno. Quando senti freddo, anche se vivi in posti dal clima mite, hai bisogno di sistemi di riscaldamento economici e allo stesso tempo affidabili per la tua casa. Anche se stai ristrutturando casa puoi scegliere come riscaldare la casa senza termosifoni, soprattutto se non hai accesso al gas di rete.

Il primo passo per scegliere nuovi sistemi di riscaldamento dovrebbe essere quello di avere un’idea abbastanza chiara delle prestazioni termiche dell’abitazione, controllando le prestazioni e se c’è dispersione di calore nelle stanze. Se vuoi una fonte di calore in più da abbinare al riscaldamento tradizionale, esistono diversi sistemi per riscaldare casa a basso costo, dalle installazioni facili e prestazioni efficaci.

Come riscaldare casa con i sistemi a irraggiamento

I sistemi di riscaldamento a irraggiamento oggi sono molto di moda, li trovi nelle case di lusso o montati quando si devono ristrutturare le abitazioni. Il sistema di riscaldamento a irraggiamento sta crescendo in popolarità perché è un modo pulito, silenzioso, efficiente, affidabile e conveniente per riscaldare. Forniscono calore con un sistema di tubi o pannelli installati sotto il materiale del pavimento, dietro le pareti o nei soffitti di casa. Il riscaldamento a irraggiamento può essere elettrico, con apposito interruttore o ad acqua riscaldata, che viene pompata dalla caldaia della casa attraverso i tubi.

I vantaggi di questo modo per riscaldare una stanza senza termosifoni sono:

  • Estetico: tutto è nascosto integrato nelle pareti;
  • Igienico: non alzano polveri;
  • Economico: installazione facile che non richiede quasi manutenzione;
  • Ecologico: è compatibile con energia derivante da fonti rinnovabili.

Riscaldare casa elettricamente: pannelli infrarossi

I riscaldatori elettrici a parete a infrarossi sono un modo eccellente per riscaldare ogni stanza, anche la più fredda. Si tratta di pannelli a parete che sfruttano calore infrarosso per irradiarlo direttamente su oggetti e persone. Funzionali, possono essere facilmente montati su una parete in orizzontale o in verticale. È anche un modo molto elegante e sicuro per aggiungere un riscaldamento supplementare ad alcune zone della casa. Perfetti per chi soffre di allergie, sono senza ventilazione quindi non alzano pollini, polvere o altri allergeni nell’aria. Il riscaldamento a infrarossi usato in combinazione con pannelli fotovoltaici è uno dei sistemi di riscaldamento più efficienti ed ecologici.

Termoconvettori

Esteticamente sono simili ai termosifoni ma funzionano a elettricità e si regolano grazie a un termostato. L’aria calda fuoriesce tramite delle bocchette superiori. Vanno bene per riscaldare casa in ambienti medi piccolo in modo rapido e silenzioso, anche se il calore non è di lunga durata. Possono essere alimentati elettricamente, a gas o ad acqua.

Biomasse

Le caldaie a biomassa sono una soluzione di calore sostenibile ed ecologico che si è sviluppata negli ultimi anni. Con biomassa si intende materiale organico, che può essere elaborato e bruciato per produrre energia, come residui agricoli, legno, letame, sostanze organiche, resti animali e vegetali. La biomassa contiene energia immagazzinata ed è considerata una risorsa rinnovabile. Le piante assorbono energia dal sole e la convertono in energia chimica durante il processo di fotosintesi. Questa energia viene rilasciata come calore quando le piante o altri materiali organici vengono bruciati.

Come riscaldamento alternativo si utilizzano due forme principali per il riscaldamento a biomassa: stufe a legno e caldaie collegate a radiatori e serbatoi ad acqua, che bruciano materiali naturali come pellet, trucioli o tronchi di legno per fornire riscaldamento e acqua calda.

Per le abitazioni si utilizza essenzialmente biomassa a base di legno, per una combustione pulita.

La biomassa è considerata un combustibile a zero emissioni di carbonio, perché la CO2 emessa, minima, viene assorbita e sfruttata dalle piante per la fotosintesi, non resta quindi nell’atmosfera.

Usare la biomassa per riscaldare casa è anche un modo economico, mentre la produzione di combustibile fossile come il petrolio, richiede un forte esborso di capitale, per le trivellazioni, i gasdotti e la raccolta di combustibile che ricadono, poi, sul prezzo dell’energia.

Case senza gas: pannello radiante mica

Un radiatore per il riscaldamento casa in mica, minerale dalle eccellenti qualità termiche è un’ottima alternativa per le abitazioni in cui non arriva il gas.

Si riscaldano velocemente, non consumano ossigeno e forniscono una buona diffusione del calore in tutta la casa tramite pannelli che lo rivestono. 

Emettitori termici per riscaldamenti casa

Se cerchi un sistema di riscaldamento più economico, gli emettitori termici permettono di risparmiare molto. Sono pannelli di riscaldamento che vengono fissati al muro e funzionano collegandosi alla rete elettrica. Rispetto ad altri sistemi di riscaldamento convenzionali, come i classici termosifoni sono in grado di conservare il calore per molto più tempo impegnando il 30% di energia in meno. Hanno un termostato per poter programmare l’accensione in modo che inizino a funzionare all’ora e con la potenza che preferisci.

Non utilizzano carburante, sono quindi una forma di riscaldamento green che non genera emissioni di gas serra. Per quanto riguarda la manutenzione, non necessitano di revisioni periodiche.

Termoventilatori

Riscaldare casa elettricamente utilizzando i termoventilatori è piuttosto conveniente; funzionano soffiando aria calda in una stanza, si riscaldano rapidamente e non hanno bisogno di molta elettricità per funzionare. Spesso le unità hanno un elemento riscaldante in ceramica, piastre in ceramica e deflettori in alluminio, mentre una ventola soffia il calore generato verso l’esterno.

Hanno un design semplice e sono tanto convenienti quanto efficienti. Un punto a loro sfavore è l’eccessivo movimento di pulviscolo che spostano insieme all’aria, problema per i soggetti allergici.

Radiatori elettrici a inerzia

Chiamati anche “radiatori a calore dolce” sono emettitori di riscaldamento di nuova generazione in grado di fornire un calore costante nell’ambiente, evitano gli sbalzi di temperatura da una stanza a un’altra. Funzionano tramite un liquido refrigerante o un materiale solido che riscalda una resistenza elettrica interna. Si possono regolare con precisione alla temperatura desiderata e sono un tipo di riscaldamento della casa abbastanza a basso costo.